PostHeaderIcon Iniziative

PostHeaderIcon E ora pedonalizziamo San Giovanni!

LA PROPOSTA DEL COMITATO SAN GIOVANNI PER UN’AREA STORICA CHE HA BISOGNO DI ESSERE

CONOSCIUTA E VISSUTA DAI RESIDENTI E PER DIMENTICARE I DISAGI DELLA METRO C

   

Da alcuni anni la parola Pedonalizzazione non è più un tabù.

Sdoganata dal sindaco Ignazio Marino, che chiese ai cittadini di proporre una Piazza da pedonalizzare in ogni quartiere di Roma è stata ora rilanciata dalla sindaca Virgina Raggi.

Per noi la risposta è scontata: come per Piazza del Popolo, Piazza di Spagna, Piazza Navona e via dei Fori imperiali, è arrivato il momento di valorizzare una delle Piazze più belle, più cariche di storia e più importanti della Capitale, della cristianità e del mondo: Piazza San Giovanni in Laterano!

In alternativa (o in aggiunta) si potrebbe pedonalizzare Largo Brindisi e Viale Castrense (come da noi ipotizzato nel Progetto SMS - Sangiovanni Mobilità Sostenibile).

Lo chiedono i cittadini di San Giovanni, quartiere che da un punto di vista amministrativo è oggi inspiegabilmente diviso fra il Municipio I (Centro storico) e il Municipio VII (Cinecittà), situazione peggiorata a seguito della soppressione del Municipio IX (Appio-Tuscolano), annesso nel 2013 al Municipio di Cinecittà.

Piazza San Giovanni in Laterano, una delle aree più ricche di storia e di testimonianze culturali, non può più continuare ad essere...

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon Il Giardino di Via Cesena


Da oltre 30 anni gli abitanti di via Cesena, nel quartiere di San Giovanni, si battono per uno spazio di verde pubblico per i bambini e gli anziani, in una piccola area abbandonata, contrastando vari tentativi di speculazione edilizia.

L’area, ubicata nel quadrante Appio Tuscolano, tra via Cesena, via Urbino e via Vibo Valentia, ha una superficie di 3.276 mq catastali e la proprietà è, a tutt’oggi, intestata al Demanio dello Stato (ramo Ministero dei Lavori Pubblici).

Anni fa, nell’area qualcuno aveva proposto di realizzare ... 

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon VIA CESENA E' VERDE!

IL GIARDINO PUBBLICO IN VIA CESENA ADESSO E' PIU' VICINO.

Da anni (quasi 25!) i cittadini di San Giovanni  si battono per ottenere la realizzazione di un giardinetto nell'unico triangolo rimasto libero in una zona di palazzoni priva di  verde pubblico (dato che non si può considerare tale Piazza Re di Roma, una rotonda circondata dal rumore e dallo smog). A un certo punto il Comune  aveva programmato proprio lì  un parcheggio interrato, nonostante l'area fosse di proprietà demaniale, e i comitati erano insorti contro un intervento che avrebbe trasformato uno spazio diventato verde in maniera spontanea,  in una spianata di cemento, griglie e aiuole, senza alberi e senza ombra.

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon L'AREA VERDE DI VIA CESENA PASSA DAL DEMANIO AL COMUNE

Via Cesena, 29 dicembre 2012


../gallery/12_Iniziative_a_Roma/Manifesto_1_NO-PUP.jpg

L'area verde tra via Cesena e via Rimini, in zona San Giovanni a Roma, oggetto di lunghe battaglie popolari contro i tentativi di speculazione, passa dalla proprietà demaniale a quella comunale, con l'obbligo della destinazione a giardino pubblico. E' quanto è stato approvato ieri, 28 dicembre, con un'apposita delibera dal Campidoglio.
La giornata, caratterizzata da uno scambio di beni tra Demanio e Comune, ha anche visto l'acquisizione dell'area verde del Forte Prenestino da parte di Roma Capitale nonché, dando seguito ad un protocollo siglato il 29 aprile 2009 tra amministrazione capitolina e Agenzia del demanio, anche dell'ex Manifattura Tabacchi in via circonvallazione Ostiense (valore 35 milioni), delle aree lungomare Vespucci e Duilio a Ostia (6 milioni), delle aree dell'aeroidroscalo e del parco Lipu in uso all'Ati (2,6 milioni), e dell'area stradale di via Teulada (380 milioni).

 

Leggi tutto...

 

PostHeaderIcon LA VICENDA DEL PARCHEGGIO DI VIA CESENA DIVENTA UNA COMMEDIA ALL'ITALIANA

ROMA – 15 giugno 2010 – Come nei film di Totò e Peppino, dopo la protesta di ieri mattina dei cittadini di San Giovanni contro il mega-parcheggio interrato previsto in via Cesena, una squadra di operai, capitanati da un costruttore, ha approfittato della partita di esordio della Nazionale ai Mondiali di calcio per arrivare alla chetichella e tentare di prendere possesso dell'area.

Ma come in un film, questa volta di Fantozzi, gli è andato tutto storto: i cittadini sono prontamente accorsi a difendere un'area che da anni chiedono sia trasformata in giardino pubblico.

In un quartiere dove quando segna la Roma esplode il boato, il richiamo della partita non è bastato. Centinaia di persone sono scese in strada per chiedere a che titolo volessero entrare all'interno dell'Area, visto che davanti al cancello non era presente alcun cartello che indicasse un inizio di lavori. Il costruttore, anziché dare spiegazioni ai residenti, cercava di forzare il lucchetto del cancello. Così, tra un tentativo con una mazzetta e uno con il frollino grazie al quale è stata forzata la catena, sono arrivati nell'ordine: carabinieri, polizia e vigili urbani, che hanno constatato che il costruttore non era nemmeno in grado di presentare la documentazione attestante la consegna dell'area. La polizia ha quindi sequestrato la catena e il lucchetto manomessi.

Leggi tutto...

 
Altri articoli...