PostHeaderIcon Chi ha spostato l’81 a piazza Camerino?

Pigneto, 16 aprile 2018

81_vola1
.
Il bus 81 non partirà più da piazza Roberto Malatesta ma da San Giovanni.
E i residenti del Pigneto sono sul piede di battaglia.
.
Il Comitato San Giovanni e i Comitati di quartiere Pigneto e Casal Bertone hanno chiesto all'Amministrazione di sospendere i tagli della linea 81 e di incontrare i cittadini per condividere scelte e proposte che riguardano vita e interessi di migliaia di persone.
.
Per questi motivi il 16 aprile si è tenuta un'affollata ASSEMBLEA...

 

 

sul trasporto pubblico.

Si è discusso anche l'incomprensibile decisione di spostare il Capolinea del bus 81 a Piazza Camerino (via La Spezia).

Decisione sbagliata che danneggia centinaia di famiglie residenti mentre bambini e anziani che frequentano i Giardini di piazza Camerino dovranno subire l'inquinamento dei fumi dei bus in sosta. 

 COSA PENSANO I CITTADINI DEL TAGLIO DELL'81

Il Comitato San Giovanni continua a chiedere l'ISOLA AMBIENTALE fra via La Spezia e piazzale Appio e la riduzione dei flussi della Tangenziale attraverso l'applicazione della normativa in vigore che vieta l'ingresso a San Giovanni ai veicoli inquinanti !

PROPOSTE per un'ISOLA AMBIENTALE a San Giovanni

È notizia di poche settimane fa il taglio della linea 81 che assicura il collegamento interno al Pigneto e con il centro storico. Vorrebbero sostituire questo servizio con la Metro C San Giovanni, che però ha un percorso differente (e una frequenza dei treni molto bassa), senza neanche aspettare di vedere gli effetti sui flussi dei passeggeri.

Si intende anche istituire una nuova linea (77) sulla cui utilità sono stati sollevati molti dubbi, anche perché sostituirebbe altre linee più utili. 

La situazione del trasporto pubblico, già disastrosa in tutta la città, verrebbe ulteriormente peggiorata.

E questo è solo uno degli aspetti della deriva di ATAC.

Disservizi
Attese sempre più lunghe, corse ridotte, mezzi insufficienti e strapieni, taglio delle corse (30% in meno solo nel 2017), mancanza di manutenzione (adesso con il mancato rinnovo dell'appalto a Corpa -con 140 licenziamenti- la manutenzione è del tutto assente).

Smantellamento trasporto pubblico
Generato negli anni dal saccheggio quotidiano dell’azienda da parte della politica: inutili consulenze, appalti milionari, assunzioni clientelari e inarrestabile diminuzione dei fondi.

Privatizzazione
Hanno proposto un referendum per giugno ma non è la soluzione: il 20% delle linee romane sono già private e non sono certo megliorate, anzi: costano di più (3,95€ al km i privati contro 2,17€ per il pubblico) e peggiorano le condizioni di lavoratori e viaggiatori.
Gli unici a guadagnarci sarebbero le solite lobby che se ne impadronirebbero per due soldi e che stanno già comprando il patrimonio immobiliare ATAC (rimesse e depositi).

Tutto questo ci consegna una città invivibile in cui le persone sono costrette a viaggiare in condizioni vergognose pur pagando cifre non da poco o ad utilizzare la macchina aggravando ulteriormente la situazione impantanandosi nel traffico cittadino.

SERVE un servizio pubblico che sia degno di questo nome con investimenti, mezzi nuovi, corsie preferenziali, spese oculate e aumento delle linee.

SERVE organizzarci come viaggiatori e lavoratori per ottenere un servizio pubblico che rispetti le esigenze del territorio.

Abbiamo richiesto incontro pubblico con amministrazione comunale e Atac; per prepararci e per discutere del taglio della linea 81 e dei numerosi altri problemi che attanagliano il nostro quadrante invitiamo a partecipare

Lunedì 16 aprile ore 19 ASSEMBLEA SUL TRASPORTO PUBBLICO (Biblioteca Mameli al Pigneto)

Non lamentarti, non delegare, partecipa alle scelte del tuo territorio

 Scarica la Lettera aperta per il mantenimento del Bus 81

Leggi anche:

Non toccate l'Ottantuno!

Proposte per un'isola ambientale a San Giovanni

Proposte di arredo urbano a San Giovanni

L'autostrada di via La Spezia Salva

Isola ambientale a San Giovanni e meno auto dalla Tangenziale

Viale Castrense: un'Isola ambientale per cambiare la cultura della strada

Grande successo della Tavola rotonda SMS. Novità per via Cesena

Cosa cambia a San Giovanni? Tavola Rotonda sul Progetto SMS il 10 maggio

Aperta l'autostrada di via La Spezia Brindano gli automobilisti. Disagi per i pedoni

Metro C: sotto una meraviglia, sopra la desolazione di un'autostrada urbana

Maledetta primavera per la Metro C

Amba Aradam. A 16 anni travolta sulle strisce. Proteggere i pedoni

Progetto SMS: Diretta RAI dall'autostrada di Via La Spezia

Roma, 800 cittadini firmano per area senza auto a San Giovanni