PostHeaderIcon San Giovanni non ha più un Municipio

I cittadini chiedono un Referendum confermativo sulla cancellazione del IX Municipio

I cittadini di San Giovanni esprimono profonda indignazione per la grave decisione assunta dal Sindaco Alemanno, dalla Giunta e dal Consiglio di Roma Capitale con la quale si dispone la cancellazione del Municipio IX ed il suo accorpamento con il X (Tuscolano-Cinecittà).

Con questa che per noi è un'assurda e infausta decisione, il Sindaco Alemanno e i consiglieri che hanno approvato la delibera (o che si sono astenuti) si sono assunti la responsabilità di aver creato un “mostro” urbanistico che riunisce quartieri profondamente differenti nella struttura urbanistica, sociale e culturale.

 

Nasce ora uno strano agglomerato che va da Porta San Giovanni al Raccordo anulare e arriva fino alle porte di Frascati, mentre si dispone la cancellazione dal punto di vista amministrativo di San Giovanni, uno degli ultimi quartieri autenticamente romani della Capitale.

Il Sindaco dovrà spiegare ai residenti di San Giovanni perché si impone loro di percorrere 12 chilometri per avere un certificato di residenza o per assistere ad una seduta del consiglio municipale.

A nome dei cittadini di San Giovanni, chiediamo al Sindaco Alemanno, alla Giunta, ai consiglieri di maggioranza e di minoranza l’immediato ripristino della situazione precedente e il mantenimento dell’identità amministrativa del quartiere San Giovanni.

Crediamo che sia opportuno indire un REFERENDUM POPOLARE confermativo per far decidere ai cittadini di San Giovanni se mantenere integro il IX Municipio, se spacchettarlo fra I (da Porta San Giovanni al vallo ferroviario) e X (dal vallo ferroviario fino ad Arco di Travertino) o se annetterlo completamente al X.

E' un diritto dei cittadini essere consultati. Riteniamo grave far calare dall'alto scelte così importanti, che pesano sulla vita quotidiana dei cittadini, senza una consultazione preventiva e riteniamo quindi indispensabile che tali decisioni vengano confermate o meno da un Referendun Popolare.