PostHeaderIcon Prati, quel cantiere abbandonato che "mangia" anche posti auto

Gentile redazione, nel luglio 2004 in via Corridoni, in Prati, oggi in parte chiusa al traffico, è stato aperto un cantiere per la costruzione di un parcheggio sotterraneo.
Ad aprile 2005 ho avvisato il centralino del Comune di Roma - lo 06.06.06 - che non era stato affisso alcun cartello con indicazioni circa l'appalto e l' inizio dei lavori in zona.
Un mese più tardi finalmente è comparso un avviso il cui testo non era certo confortante. Il cartello, infatti, recitava: "Inizio lavori: senza data; durata lavori: 18 mesi". Pareva che l'opera dovesse essere completata a gennaio 2006, ma, di questo passo, dubito che i miei nipoti riusciranno a vederla ultimata.
Fino a oggi, nel cantiere in cui dovrebbe sorgere il parcheggio, esiste solo uno sterrato con qualche accenno di manufatto e i residenti nel quartiere, che dovrebbero poter usufruire delle strisce blu, non sanno più dove lasciare la macchina.
Il guaio è che in via Muggia, a poche centinaia di metri da via Corridoni, esiste una situazione identica e anche poco più in là, a via Oslavia, da molti anni abbiamo lo stesso problema. Come risolverlo?

Giuliano Galloni (lettera al "Corriere della Sera" - 2 novembre 2005)