Banner

PostHeaderIcon LA VICENDA DEL PARCHEGGIO DI VIA CESENA DIVENTA UNA COMMEDIA ALL'ITALIANA

ROMA – 15 giugno 2010 – Come nei film di Totò e Peppino, dopo la protesta di ieri mattina dei cittadini di San Giovanni contro il mega-parcheggio interrato previsto in via Cesena, una squadra di operai, capitanati da un costruttore, ha approfittato della partita di esordio della Nazionale ai Mondiali di calcio per arrivare alla chetichella e tentare di prendere possesso dell'area.

Ma come in un film, questa volta di Fantozzi, gli è andato tutto storto: i cittadini sono prontamente accorsi a difendere un'area che da anni chiedono sia trasformata in giardino pubblico.

In un quartiere dove quando segna la Roma esplode il boato, il richiamo della partita non è bastato. Centinaia di persone sono scese in strada per chiedere a che titolo volessero entrare all'interno dell'Area, visto che davanti al cancello non era presente alcun cartello che indicasse un inizio di lavori. Il costruttore, anziché dare spiegazioni ai residenti, cercava di forzare il lucchetto del cancello. Così, tra un tentativo con una mazzetta e uno con il frollino grazie al quale è stata forzata la catena, sono arrivati nell'ordine: carabinieri, polizia e vigili urbani, che hanno constatato che il costruttore non era nemmeno in grado di presentare la documentazione attestante la consegna dell'area. La polizia ha quindi sequestrato la catena e il lucchetto manomessi.

Leggi tutto...